• Gasherbrum-La montagna lucente” di Werner Herzog

    RESTAURATO “GASHERBRUM-LA MONTAGNA  LUCENTE” DI WERNER HERZOG SULL’EPICA  IMPRESA COMPIUTA  SULLE VETTE DELL’HIMALAYA DA REINHOLD MESSNER.                               Mimmo Mastrangelo Ecco se c’è un’opera di Werner Herzog che più di tutte tiene fede alla sua  idea che  “un film è atletica  sopra  l’estetica” questa è “Gasherbrum -La  montagna  lucente” sull’impresa compiuta quarant’anni fa di Reinhold  Messner […]

    LEGGI TUTTO
  • “Un colpo di fortuna” di Woody Allen

    Woody Allen ha realizzato il film che voleva: ironico e apparentemente spietato con un grosso limite, che è però una scelta: è meccanico. La storia d’amore che inizia con un bel piano sequenza tra lui (giovane scrittore bohémien benestante) e lei (sposata, ricca, ex collega di scuola) è data dalla loro giovinezza e bellezza e […]

    LEGGI TUTTO
  • “The old Oak” di Ken Loach

    UN FILM EMOZIONANTEdi Gianni Quilici Siamo nel 2016 nell’Inghilterra del Nord, in un paese minerario in piena decadenza economico sociale. Qui sopravvive ancora l’ultimo vecchio pub “The Old Oak” (La vecchia quercia), dove  ristagnano alcuni vecchi clienti  del pub, bevendo birra e lamentandosi . E in questo momento i loro lamenti stanno divenendo rabbia contro […]

    LEGGI TUTTO
  • “Past Lives” di Celine Song

    di Gianni Quilici Vedetelo con un po’ di pazienza. Sapendo che all’inizio “non prende”, che lentamente cresce fino a conquistarci alla fine. E’ la storia di un amore che si potrebbe definire  “puro” o forse meglio un “amore a metà”. Un amore che si potrebbe discutere a lungo, senza la possibilità di poterlo definire. Un […]

    LEGGI TUTTO
  • “L’avamposto” di Edoardo Morabito

    UN DOCU-FILM DI EDOARDO MORABITO SU CHRIS CLARK, UN “ECOGUERRIERO”  A DIFESA DELLA FORESTA AMAZZONICA CHE SOGNAVA DI  PORTARE  IN CONCERTO IL SUO AMICO DAVID GILMOUR E I  PINK FLOYD SUL CRETO DEL FIUME DEL VILLAGGIO DI XIXUAU’                            di     Mimmo Mastrangelo Chris si spense nel luglio del 2020 in una clinica  dell’odiata Edimburgo dove era […]

    LEGGI TUTTO
  • “Il maestro giardiniere” di Paul Schraeder

      di Gianni Quilici Anche se diverso per stile e altro, ho pensato, vedendo “Il maestro giardiniere” di Paul Schrader, a Greenaway. Esattamente al suo primo grande successo di critica e di pubblico “I misteri del giardino di Compton House”. Per  due ragioni. 1. Il giardino non è soltanto un paesaggio scenografico e neppure uno […]

    LEGGI TUTTO
  • “Povere creature” di Yorgos Lanthimos

    di Gianni Quilici Ne parlano bene ( o molto bene) anche critici cinematografici che stimo molto.A me non è piaciuto. Anzi mi ha infastidito, tanto che progressivamente mi ha allontanato, ho perso concentrazione, desiderio di visione.Va da sé che è un film ricchissimo visivamente, che deforma, dilata la scenografia, i volti, i paesaggi, i colori, […]

    LEGGI TUTTO
  • “Breve storia del cinema militante” di Goffredo Fofi

    IL CINEMA  MILITANTE PUO’ RITORNARE A RISPLENDERE SE SI RIPORTA IN GIRO  DALLE SCUOLE AI QUARTIERI . . .                               di Mimmo Mastrangelo Una pecca  della critica (e della saggista) cinematografica di casa nostra è che da  lungo tempo non riesce ad elaborare un pensiero filmico, a farsi  sprone per un cinema che, principalmente, punti […]

    LEGGI TUTTO

 

Catherine Spaak: irrequieta, versatile, elegante.

Un’attrice simbolo

Catherine Spaak è stata il volto di una generazione nelle pellicole di Lattualda, Pietrangeli, Salce e Risi.

Donna irrequieta, volitiva, affascinante, elegante, empatica,  che dopo gli esordi da “Lolita” ha saputo gestire il suo appeal al passare del tempo,  spaziando dal cinema alle canzoni alla TV