Basilio Di Cesarea Regole, Esperienza Frattura Metatarso, Solferino San Martino, Calorie Pizza Rossa Senza Mozzarella, Beefeater Gin Costo, Diario Be You Harry Potter, Riscatto Laurea Enpam Simulazione, Pizzeria San Giovanni La Punta, Nome Carlotta In Inglese, Bio Tinder Ita, Vangelo Di Domenica 31 Maggio 2020, " />

situazione maltempo a pavia

In mattinata il fiume è cresciuto ancora raggiungendo, alle 12, il livello di 3,75 metri sopra lo zero idrometrico al punto di rilevazione del Ponte Coperto. I tecnici di Rfi e Trenitalia sono sul posto e sono state attivate le procedure per il servizio sostitutivo con bus del treno regionale 3953 Sassari - Cagliari. svolgiamo un servizio pubblico. È sempre più critica la situazione dei fiumi in provincia di Pavia in seguito all’ondata di maltempo dei giorni scorsi. Chiuse aree golenali e argini. In mattinata si riunirà il vertice in prefettura in cui si farà il punto della situazione. Continuando la navigazione l’utente accetta le nostre modalità d’uso dei cookie stessi. Al punto di rilevazione del Ponte della Becca, il Po a mezzogiorno ha raggiunto la soglia di allarme arancione di 4,64 metri sopra lo zero idrometrico, un metro sotto il punto di esondazione. La decisione è stata presa visto lo stato di allerta per l’innalzamento del livello del fiume su tutta l’asta principale. A Cavallermaggiore è isolata la frazione Foresto. Riaperta a una corsia l’autostrada Torino-Piacenza chiusa ieri sera in entrambi i sensi di marcia tra Asti e Villanova per l’apertura di una voragine. A Caniga, in provincia di Sassari, sono stati evacuati i due edifici della scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria, completamente allagati. La prospettiva è quella di un aumento nelle prossime ore che dovrebbe portare il livello del fiume oltre i quattro metri sopra lo zero idrometrico, di poco sotto la grande piena del 2010. È sempre più critica la situazione dei fiumi in provincia di Pavia e nel Cremonese: il fiume Ticino è esondato in mattinata nella zona del Borgo Basso raggiungendo i 3,75 metri sopra lo zero idrometrico, mentre continua ad essere monitorato il Po. Situazione critica a Pavia dove la zona di Borgo Ticino è allagata a causa dell'esondazione del Ticino. E, purtroppo, abbiamo una vittima, che si unisce alle due di un mese fa”. “L’allarme è rientrato. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno transennato la zona. La pioggia ha continuato a cadere per tutta la notte, anche se con minore intensità rispetto alla giornata di ieri. Restano chiuse anche la comunale per Niel in Comune di Gaby per valanga e la comunale per Biel in Comune di Gressoney Saint Jean. Po monitorato per tutta la notte anche a Casale. Da un punto di vista prettamente climatologico, se è vero che il bimestre ottobre-novembre è in assoluto il più piovoso dell’anno, i quantitativi meteorici precipitati negli ultimi 15 giorni equivalgono in alcune aree del Piemonte meridionale e della Liguria a circa il 50% delle cumulate annue”, spiega Massimiliano Fazzini, climatologo e geologo, docente dell’Università di Camerino ed esponente del Gruppo sul Dissesto Idrogeologico in Italia della Società Italiana di Geologia Ambientale (Sigea).”Se a ciò si aggiunge che l’avvezione di aria calda e umida che caratterizza il fronte perturbato ha determinato nevicate solo oltre i 1500 metri, ben si comprende il perché della gravità della situazione idrologica ed idrogeologica nel nord ovest italiano”, aggiunge. La Redazione, Fontana e Cirio insistono: “Con i dati di oggi le nostre Regioni non sarebbero in zona rossa ma arancione”. La strada regionale 23 di Valsavarenche resta invece chiusa nel tratto da Eaux Rousses a Pont per pericolo valanghe. La prospettiva è quella di un aumento nelle prossime ore che dovrebbe portare il livello del fiume oltre i quattro metri sopra lo zero idrometrico, di poco sotto la grande piena del 2010. Strada: ‘Accordo Emergency-Protezione civile’. Scuole superiori oggi chiuse ad Asti. 00744300286 P. IVA 02742610278 |. La palazzina risulta al momento inagibile: presto verranno effettuate le verifiche di stabilità. A causa del maltempo degli ultimi giorni, il livello di Po e Ticino in provincia di Pavia è paurosamente cresciuto. Per i fiumi Secchia e Panaro la criticità è invece arancione, per il transito delle piene con livelli idrometrici superiori alla soglia 2, che si manterranno stazionari o in lenta diminuzione per la concomitanza della piena del Po. Ore 9.35 – Allerta in Sardegna Conte: “Sulle nomine errori sono anche miei”, Calabria, Gratteri apre un’indagine sulla gestione dell’emergenza Covid in Regione. n.queue = []; Crollo di una palazzina in provincia di Pavia. l Ponte della Becca il Po continua a salire: questa mattina alle 8 ha raggiunto i 5,85 metri sopra lo zero. n.callMethod ? Ore 12.23 – Crolla controsoffitto di una scuola a Torino n.version = '2.0'; La pioggia ha continuato a cadere per tutta la notte, anche se con minore intensità rispetto alla giornata di ieri. una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese si sta preparando per effettuare una prima perlustrazione con sci e pelli di foca lungo la carrozzabile che conduce alla frazione Bessè Haut, isolata per l’elevato pericolo valanghe. Difficile la situazione in montagna: su tutto l'arco Cuneese il livello di pericolo valanghe è «forte». Ci attendiamo una piena molto importante, è stimata con una quota di otto metri”, spiega all’Ansa l’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo, dicendo di essere “fiduciosa” per la situazione nelle prossime ore, cioè che la piena venga contenuta negli argini. La A5 Torino-Aosta è interrotta tra Ivrea e Pont St. Martin, con transito dei soli veicoli leggeri su viabilità alternativa mentre i mezzi pesanti provenienti da Francia, Svizzera e Piemonte sono deviati verso il tunnel del Frejus, in Valsusa. Continua lo stato di emergenza a Pavia in seguito all’esondazione del Ticino nel rione del Borgo Basso, dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi. Sale il livello del Ticino, il fiume visto dal Borgo L'ARTICOLO. Riaperta a una corsia l' autostrada Torino-Piacenza chiusa ieri sera in entrambi i sensi di marcia tra Asti e Villanova per l'apertura di una voragine. Paura a Cremona per il Po. Il fiume Bormida, invece, in diminuzione, è ancora sopra il livello di guardia. PAVIA – E’ sempre più critica la situazione dei fiumi in provincia di Pavia in seguito all’ondata di maltempo dei giorni scorsi. Cresciuto al ritmo di dieci centimetri l’ora per tutta la notte, il Po a Cremona ha già parzialmente invaso le società canottieri rivierasche e il parco delle colonie padane. Dopo la giornata di domenica tra crolli e voragini in alcune province continua l’emergenza. Chiusi i ponti sul Secchia.

Basilio Di Cesarea Regole, Esperienza Frattura Metatarso, Solferino San Martino, Calorie Pizza Rossa Senza Mozzarella, Beefeater Gin Costo, Diario Be You Harry Potter, Riscatto Laurea Enpam Simulazione, Pizzeria San Giovanni La Punta, Nome Carlotta In Inglese, Bio Tinder Ita, Vangelo Di Domenica 31 Maggio 2020,


Lascia un commento