“70 anni: Grandi Autori” del Circolo del Cinema di Lucca

Il-monello-charlie-chaplin-1921-wpcf_400x225SAN MICHELETTO, ore 21.30

Quanti saranno i film o i cineasti che hanno vissuto sugli schermi del Circolo del Cinema in questi 70 anni? Sceglierne sei di film  era  come dire “troppa grazia”.Uno di noi allora ha scritto: “Facciamo i grandi autori” come se di grandi registi ce ne fossero soltanto sei. Abbiamo discusso, proposto, eliminato fino ad arrivare al ciclo sottostante. Ma quanti che avremmo voluto sono rimasti fuori:  Ejzenstejn e Pudovkin, Lang e Murnau, Dreyer e Bergman, Bunuel e Hitchcock, Ozu e Mizoguchi, Orson Welles e Billy Wilder, Rossellini e Visconti, Bresson e Resnais, per citare soltanto alcuni di quelli che ci hanno lasciato.   E comunque da Keaton-Kurosawa fino a Fellini-Von Trier- Lynch i film da vedere o da rivedere sono tutti.

————————————————————————————————-

Lunedì 15 gennaio 2018

Nido d’amore di Buster Keaton con Buster Keaton,  Virginia Fox. USA 1923.  Dur: 23’

Rifiutato dalla sua ragazza  Buster decide di andare per mare da solo su un canotto di nome Cupido…

Rashômon di Akira Kurosawa con Toshirô Mifune, Machiko Kyô, Masayuki Mori, Takashi Shimura, Minoru Chiaki.  Giappone, 1950, durata 88’.

Nel Giappone medievale, un samurai attraversa un bosco con la moglie avvolta da un ampio velo per recarsi a un tempio. Un fuorilegge li osserva passare…Film mitico sulla ricerca della verità, scandita sul relativismo pirandelliano (del fatto si danno quattro versioni) e su una musica di bolero. L’uso magistrale della tecnica del flash back, la violenza stilistica, la recitazione  avviluppante  di Toshirô Mifune diventano un gioco delle parti che ci intriga ancora oggi. Leone d’oro alla Mostra di Venezia 1951

——————————————————————————————————–

Lunedì 22 gennaio 2018

ore 21.30: auguri per i  70 anni del Circolo del cinema

ore 22: Il monello di Charles Chaplin.Con Charles Chaplin, Jackie Coogan, Carl Miller, Edna Purviance, durata 83 min. – USA 1921

Scritto, prodotto, diretto e interpretato da Charlie Chaplin. Suo primo lungometraggio, fu un grande successo d’epoca che mantiene tuttora inalterato il suo valore artistico, tanto da essere ritenuto uno dei massimi capolavori del cinema di Chaplin.

——————————————————————————————————

Lunedì 29 gennaio 2018

Ore 21.15. Presentazione del libro “ I nostri 70 anni” con Giuseppe Guastini, Marcello Bertocchini, Gianni Quilici.

L’infanzia di Ivan di Andrei Tarkovskij. Con Nikolaj Grinko, Kolia Buriliaev. durata 95 min. – URSS 1962.

Un’opera asciutta, semplice  se paragonata ai successivi lavori del regista. Tuttavia, siamo di fronte a un film di grande spessore, intriso di profonda umanità che non si ferma davanti a nulla pur di mostrare l’infanzia distrutta di un bambino costretto a (soprav)vivere in un paese distrutto dalla guerra. Jean Paul Sartre fu uno dei primi che seppe leggervi gli elementi di novità e una straordinaria personalità d’autore. Leone d’oro a Venezia.

——————————————————————————————————-

indexLunedì 5 febbraio2018

Arancia meccanica di Stanley Kubrick. Con Malcolm McDowell, Patrick Magee, Adrienne Corri.  durata 130 min. – G.B.  1971.

Ultraviolenza e violenza istituzionalizzata.  Un grande film con scenografie da lucido incubo, illuminazione tipo sala chirurgica, commento musicale di lancinante sadismo, un ritmo narrativo da elettrochoc e il protagonista che è diventato simbolico.

——————————————————————————————————–

Lunedì 12 febbraio 2018

Professione reporter di Michelangelo Antonioni. Con Jack Nicholson, Maria Schneider, Ian Hendry. durata 126 min.  Italia 1975.

Un uomo ha la possibilità di prendere l’identità di un altro. La assume, con tutto quello che ne consegue. Professione: reporter ha la struttura di un  poliziesco avventuroso, ma il regista asciuga la narrazione e stringe la sua storia in una ripresa priva di colpi di scena. Sviluppa il tema della sparizione, dell’errare senza meta e della fuga come progetto impossibile. Il film termina con circa otto minuti di piano-sequenza, che sono un autentico capolavoro filmico

——————————————————————————————————-

Lunedì 26 febbraio 2018

Nocturne di Lars Von Trier. Danimarca 1980. 8’. Enigmatico e visionario.

Agenzia matrimoniale di Federico Fellini con Antonio Cifariello. Italia 1953. Dur: 16’

Twin Peaks. The Return -episodio 8- di David Lynch con Kyle MacLachlan, Sheryl Lynn, Frank Silva, Leslie Berger. USA 2017 – durata 58′

L’ultima stagione di Twin Peaks è un nuovo tipo di visione, non appartiene alla serialità televisiva,  ma appartiene in tutto e per tutto ad un rinnovato sguardo del cinema. L’episodio 8 in particolare è considerato, da pubblico e critica, il migliore  di tutta l’operazione. E’ un episodio singolo, ma può essere estrapolato dalla serie per una visione unica che narra l’origine del male, in Twin Peaks, ma anche sulla Terra. E’ stato considerato il film più bello del 2017 dai Cahiers du Cinema.

—————————————————————————————————


Leave a Comment