Confronti: Kaurismaki, il poeta. Nolan: il prestigiatore” a cura del Circolo del cinema

01164807S.MICHELETTO

Lucca, ore 21.30

Ci piace l’idea, e spero piaccia anche a voi, di mettere a confronto due cineasti agli antipodi: Aki Kaurismäki e Cristopher Nolan.

Infatti Kaurismäki, nato nella campagna finlandese nel 1957, è un regista che realizza commedie minimali tragiche e malinconiche, a budget ridotto, di disperati stralunati e disincantati con un umorismo leggero e dissacrante, una lucida moralità  e un tocco poetico originale in uno stile laconico e essenziale riconoscibile al primo sguardo.

Cristopher Nolan, nato a Londra nel 1970, è invece un regista di grande successo anche commerciale,  è un notevole narratore,  inventore di storie originali con inedite soluzioni, è un prestigiatore che nasconde i fatti in un intreccio mai banale, spesso fascinoso e  labirintico, dentro il quale c’è sempre il cinema

——————————————————————————————————

Lunedì 6 novembre 2017

Calamari union di Aki Kaurismäki con Timo Eränkö, Kari Heiskanen, Matti Pellonpaa.           Finlandia 1985. Dur: 78 min.

Una ventina di persone disadattate, povere in canna e dall’aspetto strampalato in stile Blues Brothers, si ritrovano per pianificare la fuga dalla realtà degradante del proprio quartiere. Obiettivo: l’agiata zona urbana di Eira… Film realizzato con mezzi scarsissimi,  con una sceneggiatura stringata all’osso ed una vena surreale e grottesca degna del miglior Lynch. Una regia sopraffina che non lascia nessuna inquadratura al caso, alternando riprese svolazzanti a camere fisse  Un film da scoprire per la sua demenziale magnificenza.

—————————————————————————————————-

maxresdefaultLunedì 13 novembre 2017

Memento di Christopher Nolan. Con Guy Pearce, Carrie-Anne Moss, Joe Pantoliano..  durata 114 min. – USA 2000

Il protagonista, un giovane investigatore  disperato a caccia dell’uomo che ha stuprato e ucciso sua moglie, ha perduto la memoria dei fatti recenti: non arriva a ricordare azioni, incontri o parole di un’ora, due ore prima. “Memento” è un labirinto di stile, meticolosità e debolezza. La debolezza umana. Quella con la quale si rimane inermi e confusi davanti alla grandezza visionaria di questo piccolo gioiello.

————————————————————————————————

IN COLLABORAZIONE CON PHOTOLUX FESTIVAL

Lunedì 20 novembre 2017

Robert Doisneau – La lente delle meraviglie di Clémentine Deroudille. con Clémentine Deroudille, Daniel Pennac, Sabine Azéma. Francia, 2016, durata 83’.

Troppe volte l’opera di Robert Doisneau, uno dei più grandi  e poetici fotografi del XX secolo, è stata ridotta alla fotografia del bacio de l’Hôtel de Ville. In questo film, realizzato dalla nipote, viene fuori il ritratto intimo dell’uomo e all’artista. Una lettera d’amore che cerca le parole nelle fotografie inedite,  nei video d’archivio e nelle conversazioni con gli amici e i complici di sempre.

—————————————————————————————————-

Lunedì 27 novembre 2017

Vita da bohème di Aki Kaurismäki. Con Jean-Pierre Léaud, Matti Pellonpaa, Evelyne Didi Dur: 109 min. – Francia 1992

Bohème anni Novanta. Rodolfo è a Parigi senza permesso di soggiorno. Difficile sbarcare il lunario, perché i suoi quadri hanno ben pochi acquirenti. E la vita è dura anche per gli amici, il poeta francese Marcel e il compositore irlandese Schaunard. Benché costantemente squattrinati la loro vita non è tuttavia né monotona né squallida: il mondo non li capisce, ma che importa? Si sentono artisti, vivono da artisti, e il loro atteggiamento verso gli altri è improntato a totale fiducia e bontà d’animo. Da non perdere!

—————————————————————————————————

Lunedì 4 dicembre 2017

Insomnia  di Christopher Nolan. Con Al Pacino, Robin Williams, Hilary Swank. durata 115 min. – USA 2002.

Ispettore di polizia circondato da un’aura di leggenda, Al Pacino, atterra in uno sperduto villaggio dell’Alaska per indagare sull’omicidio di una diciassettenne. Nella sua lunga carriera ha visto di tutto e di più; però il peggio deve ancora arrivare. Come accade, o come accadeva, per il grande cinema americano – che sapeva essere popolare e insieme profondo -, il bel film di Christopher Nolan, allucinato e doloroso, chiede più livelli di lettura.

——————————————————————————————————–

Lunedì 11 dicembre 2017

Ho affittato un killer  di Aki Kaurismäki.Con Jean-Pierre Léaud, Margi Clark, Kenneth Colley  durata 85 min. – Finlandia, Svezia 1990.

Dopo aver saputo del proprio licenziamento, un impiegato statale decide di farsi eliminare da un killer. Ne assolda così uno, ma si pente quasi subito non appena incontra una donna. Senza mai psicologizzare,  Kaurismäki racconta con la semplicità e linearità di una favola moderna la radicale trasformazione della visione di un uomo che ritrova il senso della propria vita proprio nel momento in cui ha abbandonato tutto.

————————————————————————————————-

Lunedì 18 dicembre 2017

The Prestige di Christopher Nolan. Con Hugh Jackman, Christian Bale, Scarlett Johansson, Michael Caine. durata 127 min. – USA, Gran Bretagna 2006.

Un’amicizia che diventa rivalità. Una rivalità che dà vita ad una sfida senza esclusione di colpi tra due giovani apprendisti maghi, Robert e Alfred . Ambientato nella Londra del 1899, The Prestige è un film complesso, emozionante, sempre coinvolgente grazie ad un ritmo in costante crescendo, che sfocia in un finale tanto sorprendente, quanto ricco di spunti di riflessione.

—————————————————————————————————–


Leave a Comment